Gli ingredienti principali di una ricetta di coppia felice

Non ci sono così poche persone al mondo che credono ancora nel mito di vivere da qualche parte e aspettano che si incontrino. "metà".

E se trovi questa persona, allora ci sarà felicità nella relazione una volta per tutte, proprio come in una fiaba: "e vissero felici e morirono lo stesso giorno".

Apparentemente il giorno del matrimonio.

Il mito è bellissimo, ma, ahimè, non ha nulla a che fare con la realtà, scusate il gioco di parole.

E questo mito gioca con noi uno scherzo crudele: in caso di conflitti, crisi di coppia, può facilmente sorgere un pensiero sedizioso: "no, semplicemente non è la persona giusta, semplicemente non è la mia anima gemella".

Chi va oltre, ovviamente, troverà, insieme a nuove relazioni, nuove difficoltà (prima o poi capitano a tutte le coppie). E poi non resta che disperdersi di nuovo nella speranza di un risultato migliore, e questa giostra, a quanto pare, può durare per sempre..

Convinti di ciò, alcuni iniziano a intuire che non è il partner (o non solo il partner), ma, forse, se stesso. E iniziano a cercare risposte a domande eterne: "come rendere felice la relazione una volta e preferibilmente per sempre", "come dovrei comportarmi in una relazione, come dovrei essere, in modo che sia liscia e dolce", "chi dovrebbe essere contattato e chi no". Quelli buoni,
domande abbastanza comprensibili.

E ci sono molte risposte a loro. Libri, articoli, film, amici esperti: ognuno offre la propria visione di questo problema, lo sanno tutti "il massimo del meglio" risposta corretta. Sì, lo so anch’io.

Di seguito ti offro una selezione di suggerimenti (puoi scegliere uno qualsiasi di ogni coppia) in caso di crisi in una relazione. Non lasciarti confondere dalla loro incoerenza. Non ti ha infastidito prima, vero??

Ї "Inizia a sistemare le cose" – "Smetti di sistemare le cose".

Ї "Sedurlo (lei)" – "Non sedurlo (lei) – seduci gli altri".

Ї "Lottare insieme" – "Piangi insieme".

Ї "Prenditi cura di lui (di lei)" – "Prendersi cura di se stessi".

Ї "Vivi separatamente" – "Vedere uno psicologo insieme".

Ї "Parlatevi direttamente di voi stessi, siate aperti" – "Intrigare e manipolare".

Ї "Stai zitto l’uno accanto all’altro" – "Parla tra di loro"

Ї "Sii aperto e sincero." – "Sii silenzioso e misterioso".

Ї "Capiscilo (lei)" – "Comprendi te stesso".

Puoi continuare tu stesso.

Tutte queste ricette funzionano. E non funzionano tutti.

Tutte queste ricette sono essenziali. E sono tutti completamente privi di significato.

E nessuno di loro garantisce un risultato stabile..

Incuriosito? E tutto è semplice: in diversi momenti delle relazioni, con persone diverse, in situazioni diverse – tutti questi suggerimenti possono funzionare. E tutti potrebbero ridursi a un semplice e ovvio consiglio. "Lo fai in una relazione "COME QUESTO"? Fallo diversamente". Forse ti aiuterà, o forse no..

Inizierò con le ragioni dell’inevitabilità delle crisi.

È un’affermazione comune ben nota: "tutte le coppie felici sono ugualmente felici e le coppie infelici sono infelici in modi diversi". Non è vero. Ricorda: dove e quando hai visto / letto (intendo film, letteratura) dove viene descritta / filmata una famiglia costantemente felice? Da nessuna parte. Anche Tolstoj ha rinunciato a questa idea. È impossibile descrivere una famiglia felice. Di solito sono indicati da tratti. Tipo: episodio – una coppia che si bacia o una gustosa imprecazione, successivo – con successo – bambini capricciosi, ma carini. L’episodio è il prossimo: tutto è crollato. Disastro o tradimento. Oppure chiamavano urgentemente al lavoro (è stato allora che tutto è crollato). Quindi l’intero film viene ricostruito e tutto viene restaurato strenuamente – e alla fine vediamo (episodio finale)

felicemente abbracciati, grati e / o spaventati o qualche altra coppia. E in questo momento sono felici. Forse fino alla prossima chiamata di uno di loro dal lavoro. Ma non è il punto.

È impossibile descrivere una famiglia staticamente felice (senza crisi) perché non esiste in natura. Affatto. Tuttavia, no: "da-una-coppia-dall’aspetto-felice" – è possibile.

La descriverei così.

In una famiglia del genere, nessuno dovrebbe cambiare. Non un grammo, non una virgola. Entrambi dovrebbero lavorare stabilmente per tutta la vita nello stesso posto (forse senza intoppi, senza strappi, senza essere promossi) e (idealmente) – se non avranno figli (anche avere un figlio è un cambiamento). E meno saranno in contatto con gli altri, più saranno stabili. La loro giornata abituale è disegnata così: i bambini (se ce ne sono) ei loro genitori si alzano alle sette del mattino. Riunirsi per lavoro (scuola, asilo), disperdere. Lavorano sodo (preferibilmente fisicamente, in modo che la fatica sia piacevole entro la fine della giornata). La sera cucinano la cena / mangiano / lodano, prendono a calci chi è accettato, poi dormono e il giorno dopo la storia si ripete. E così ogni giorno. Nei fine settimana – fai le pulizie insieme, insieme alla dacia. Il marito ha bevuto, si è arrabbiato. Insomma, tutto è secondo il copione. In vacanza, riparando insieme. La comunicazione tra i coniugi si riduce a questioni economiche. Hanno pochi soldi, ma ce l’hanno: stanno andando costantemente per un appartamento, un’auto e un cottage estivo. I bambini crescono lì – "conservato", corretta. Crescere o scappare velocemente dalla famiglia o vivere a lungo con i genitori. Normale è – si potrebbe dire – la felicità sovietica. Non voglio dire che questo sia in qualche modo negativo. No. Per coloro per i quali la stabilità e il relativo comfort sono l’unica cosa richiesta dalla vita, forse la felicità è abbastanza per se stessi..

Ma personalmente non sono attratto da una tale staticità "felicità nelle relazioni" – Amo cambiare e amo quando le persone intorno a me cambiano. Non voglio interferire e, spero, non interferire con il cambiamento di mio figlio nel processo di crescita e maturazione. Mi manca e mi arrabbio "immutabilità" (anche se, ovviamente, ci tengo anch’io). E, quando si accumula una massa critica di cambiamenti, ogni volta si verifica una crisi, come conseguenza naturale dei cambiamenti. E diventa necessario riadattarsi l’un l’altro. Trova una nuova soluzione in ogni nuovo caso. Indaga sulla situazione e cerca una NUOVA via d’uscita. Rinuncia a tutto ciò che ha funzionato PRIMA di questo, a tutto ciò che è vecchio. Certo, è molto più facile provare, sperare, sognare di invertire i cambiamenti (non i tuoi, ovviamente, il tuo partner o il tuo ambiente). Ma questo è inutile. Questo è ciò che alla fine porta alla rottura finale.

Produzione. Se cambi, cambia anche la tua felicità. Non può essere raggiunto una volta per tutte. Ognuno dovrà sempre affrontare una crisi di relazione in una coppia con l’accumulo di un certo livello critico di cambiamenti: in se stessi, in un partner, nel mondo che ci circonda. Questo non è un problema: questa è la norma. Sì, a volte vogliamo fermare un momento, il che è bellissimo. Ma ahimè. Passa, ma il gusto rimane e, soprattutto, molti vogliono restituire quel sapore antico.

Ї Nessuno cerca di cambiare seguendo i cambiamenti di altre persone. Se il reclamo suona come: "Lo amo (lei), ma lui (lei) non mi vede, non sente, non presta attenzione, non rispetta, non apprezza. lo giuro e tutto va male con noi. ma io amo e non voglio separarmi", Lo so già in risposta alla mia domanda: "e che cos’è la tua relazione ora (dove, in effetti, tutto è così brutto) che supporta questo amore?", Ottengo una risposta semplice e confusa: i ricordi. "Ricordo quanto era bello e lo rivoglio indietro".

Non può essere restituito. Non ora, non più tardi. Puoi solo accettare che il vecchio se ne sia andato, esplorare i cambiamenti – i tuoi, il tuo partner e il mondo in cui vivi direttamente adesso, e poi provare a creare qualcosa di nuovo – per trovare un nuovo gusto. È da questa esigenza di creare qualcosa di nuovo che nascono molte raccomandazioni su come mantenere e ripristinare le relazioni. E questi consigli ti consentono di espandere la scelta. Prova qualcos’altro in una relazione. Ma cosa succede se?

Linea di fondo. Tutto dipende dalla tua capacità di adattarti in modo creativo a una nuova situazione. Nella maggior parte dei casi, per ogni situazione odierna, diamo il vecchio "risposta". Questo è normale: risparmia forza, energia. Ma stiamo cercando di dare la vecchia risposta anche quando le condizioni sono cambiate, in modo che questa risposta sia completamente inappropriata. Distrugge solo ciò che è. E questo, molto probabilmente, significa che la persona ha dimenticato come – ha dimenticato come adattarsi creativamente. Non sa cosa sente e cosa vuole, si aggrappa al vecchio, e questo non gli lascia alcuna speranza.

Se superi ogni crisi successiva dipende dalle tue capacità:

a) vedere le modifiche;

b) essere consapevoli del proprio atteggiamento nei confronti di questi cambiamenti;

c) essere consapevoli dei propri sentimenti e desideri in relazione al partner cambiato;

d) accettare nuovi;

e) essere in grado di distruggere i modi usuali di trattare con una determinata persona;

f) trovare nuove soluzioni e modalità.

E tutti i consigli possibili sono le opzioni tra cui puoi provare a scegliere. Ma puoi anche creare, trovare qualcosa di tuo: per ottenere un altro momento luminoso e felice nella tua relazione con la persona amata.

"È tutto? Allora tutto sarà liscio?" – potresti chiedere.

Ovviamente no. Ogni volta che devi ricominciare tutto da capo.

Ma questi momenti, queste crisi e queste ricerche di nuove opzioni per stare insieme per il bene di nuovi momenti felici: questa è la ricetta promessa per la felicità in una coppia.

Articoli simili

  • Problemi sessuali nel matrimonio

    Anche per i coniugi che hanno vissuto fianco a fianco per 15 anni e, a quanto pare, sanno tutto l’uno dell’altro, a letto potrebbe non essere tutto così liscio / A causa di ciò che sorge…

  • Può esserci amicizia tra un uomo e una donna?

    Può esserci un’amicizia davvero forte tra un uomo e una donna? Sicuramente questa domanda viene spesso posta dagli scolari seduti a una scrivania! Dal momento che no…

  • Il sessuologo Dmitry Kapustin: “Il rimedio al tradimento è l’amore e la varietà”

    La seconda parte della conversazione con Dmitry Kapustin, sessuologo del Lode Medical Center. – Anche se dicono che non esiste una cosa come…