I 5 migliori trattamenti invernali del salone

Il freddo è il momento migliore per prestare particolare attenzione a te stesso. Inoltre, molte procedure del salone sono meglio eseguite in questo momento per ottenere il massimo risultato ed evitare effetti collaterali. Ti parleremo dei 5 più popolari di loro.

Per il viso
1. Peeling

Purtroppo in inverno non ci sono tante giornate di sole come vorremmo. Ma questo tempo ha anche i suoi vantaggi. Ad esempio, ora puoi fare il peeling in modo completamente calmo. E non pensare a come la pericolosa radiazione UV influenzerà la delicata pelle rinnovata. Il peeling aiuta a uniformare il tono della pelle, aumentarne l’elasticità, eliminare piccoli difetti e rughe e migliorare visibilmente l’incarnato. Il compito principale della procedura è rimuovere le cellule morte e attivare la “produzione” di nuove. Esistono molti tipi di bucce, quelle offerte nei saloni possono essere suddivise in due principali: meccanica e chimica.

La meccanica include:

• Brossage – eseguite con spazzole in setole naturali o spugne, ruotano a velocità differenti. La procedura richiede una decina di minuti, è completamente indolore e migliora perfettamente la circolazione sanguigna..

• Peeling ad ultrasuoni – sul viso viene applicata acqua minerale o un gel speciale, dopodiché gli strati di pelle morta vengono rimossi mediante un’onda ultrasonica.

• Microdermoabrasione – piccoli cristalli di ossido di alluminio vengono forniti attraverso uno speciale apparecchio sotto pressione, che “lucida” la pelle. A volte vengono utilizzati bit con punta di diamante. Il resurfacing microcristallino “cancella” delicatamente strato dopo strato, ferendo leggermente la pelle. Per un risultato evidente, è necessario seguire un intero corso, di solito da otto a dieci procedure.

Per il peeling chimico vengono utilizzati acidi di diverse concentrazioni, a seconda della forza che si vuole ottenere..

• Le bucce di frutta (latte, glicolico, mela, mandorla), enzimi (papaina, bromelina, tripsina) e retinolo sono considerate le più delicate. Non danneggiano la pelle e interessano solo lo strato superficiale.

• Il peeling salicilico penetra più in profondità e fornisce un potente effetto antietà.

• Il peeling al fenolo è il più potente. Richiede un’anestesia preliminare, perché non si limita a esfoliare, ma provoca un’ustione, a cui la pelle risponde con la divisione cellulare. Viene utilizzato per correggere rughe profonde e cicatrici..

Un altro trattamento viso che è meglio pianificare per l’inverno è una varietà di iniezioni per rimuovere le rughe e tonificare la pelle. È più sicuro iniettare botox, filler, sottoporsi a un ciclo di mesoterapia quando sono esclusi gli effetti del calore. È chiaro che in estate è più difficile farlo e quindi il rischio di infiammarsi è maggiore..
Per i capelli
3. Nutrizione

Ogni uscita da una stanza calda al gelo minaccia i capelli con la disidratazione, aumenta il rischio di vasospasmo e danni alla cuticola del capello. Per assicurarti contro queste terribili conseguenze, devi prenderti cura di un’idratazione intensa. Qualsiasi tipo di capelli ne ha bisogno, poiché l’umidità evapora molto rapidamente a temperature inferiori allo zero. Ciò porta a una perdita di elasticità, secchezza e fragilità. Per sostenere i tuoi capelli durante questo periodo impegnativo, iscriviti a un corso di idratazione in qualsiasi salone. Di norma, durante questo periodo viene applicata una maschera medica, viene eseguito un massaggio alla testa per migliorare la circolazione sanguigna e vengono utilizzati agenti protettivi per pulire i capelli e l’acconciatura. Questa procedura è particolarmente efficace in un “duetto” con laminazione: sui capelli viene applicato uno speciale composto rinforzante, dopo di che viene data la forma richiesta. Tutto dura circa mezz’ora e l’effetto dura da tre a sei settimane. Il complesso di queste procedure si sposa bene anche con il taglio con le forbici calde, quando le estremità dei capelli sono “sigillate”, il che conferisce loro un aspetto sano..

Per il corpo
4. Epilazione

Se hai da tempo affrontato definitivamente e irrevocabilmente i peli superflui, ora è il momento di farlo. Naturalmente, più evidente è l’effetto che si desidera ottenere, maggiore sarà lo sforzo richiesto. Questa procedura viene eseguita al meglio in inverno, poiché in estate dopo l’epilazione, la pelle diventa molto sensibile e sotto l’influenza dei raggi UV possono comparire macchie di età. E quando fa freddo non ci sono rischi. La cosmetologia moderna offre quattro tipi principali di epilazione “seria”. Certo, richiedono tutti pazienza e costi finanziari, ma ne vale la pena..

Un raggio laser viene utilizzato per rimuovere i peli. La sua energia viaggia attraverso i capelli come un filo fino al follicolo pilifero e lo distrugge. Dovrebbero trascorrere diverse settimane tra la prima e la seconda procedura. Durante questo periodo, i peli sulla zona trattata cadono. Al loro posto ne crescono di nuovi, ma più sottili, vengono rimossi nelle sessioni successive. Il numero di visite al salone dipende dalle caratteristiche individuali del corpo e dalle dimensioni della zona in cui decidi di sbarazzarti dei capelli. La situazione è esattamente la stessa con il dolore. Le ragazze particolarmente sensibili usano l’anestesia e continuano a gemere per il dolore, e alcune non sentono quasi nulla. Tra una procedura e l’altra non si può fare nulla con i capelli, questo è un altro degli argomenti a favore dell’epilazione a basse temperature..

L’area di epilazione viene trattata con gel in modo da non bruciare la pelle durante la procedura. Quindi viene portato l’apparato, che distrugge i follicoli piliferi con l’aiuto di lampi di luce. Il dispositivo si concentra sul contrasto tra il colore della pelle e dei capelli: più la pelle è chiara, meglio è. Pertanto, non è consigliabile prendere il sole sia prima dell’inizio del corso che durante. Per lo stesso motivo, il metodo non è adatto per capelli completamente bianchi: il dispositivo semplicemente non “vedrà” il pigmento dei capelli e non sarà in grado di rimuoverlo. Dopo un po ‘, alcuni dei capelli trattati cadono, il resto non può essere toccato, dovrebbero ricrescere due o tre settimane prima del prossimo viaggio in salone. In media sono necessarie da sei a dieci procedure, quindi dovrai rimanere in uno stato di “naturalezza” per almeno tre mesi.

L’elettrodo più sottile a forma di ago viene inserito nella base del follicolo pilifero e distrutto senza pietà con l’aiuto di una microcorrente. Naturalmente, le sensazioni piacevoli durante la procedura non possono essere chiamate in alcun modo, quindi devi sopportare e per molto tempo – dopo tutto, devi colpire ogni lampadina con un ago. Il numero di sessioni dipende ancora dalle tue caratteristiche personali. Si ritiene che da otto a dieci volte siano sufficienti, ma molti passano all’elettrolisi per diversi anni.

La tecnologia si basa sulla combinazione di energia luminosa con corrente ad alta frequenza. La luce distribuisce la temperatura verso il fusto del capello, proteggendo così la pelle dal surriscaldamento. La corrente agisce sul follicolo pilifero, distruggendolo. Tutto avviene in modo quasi indolore. I peli sulla zona del corpo trattata svaniranno gradualmente nelle tre o quattro settimane prima della procedura successiva, non è possibile rimuoverli da soli durante questo periodo. L’effetto visibile dovrebbe essere previsto dopo sei-otto procedure..
5. Impacchi

Uno degli inevitabili “guai” invernali è la pelle secca. La maggior parte del tempo devi trascorrere in stanze con aria calda secca, che porta alla disidratazione. E a volte, dopo una passeggiata per strada, la pelle sembra rassodarsi e dopo inizia a staccarsi. D’accordo, tutto questo è terribilmente fastidioso. Ma sbarazzarsi di questo problema aiuterà una delle procedure più piacevoli e rilassanti: impacco per il corpo. Ci sono una grande varietà di opzioni di incarto, c’è molto da scegliere: cioccolato, frutta, verdura, vino, fango, con alghe, zenzero e persino con petali di fiori. A proposito, puoi spesso “prendere due piccioni con una fava” e liberarti non solo del disagio, ma anche di liquidi in eccesso, tossine e cellulite.

Non dimenticare le procedure invernali e le stelle. Gwyneth Paltrow controlla sempre attentamente i suoi capelli e in inverno vi presta particolare attenzione. “Faccio una maschera all’olio caldo un paio di volte a settimana. Dopo di che, i capelli diventano più lucenti e più facili da acconciare “, dice l’attrice..

Rihanna ammette che quando fa freddo ama soprattutto fare il bagno con latte e miele. “Posso mentirci per ore, è un peccato che con il mio programma raramente riesca. La pelle dopo è così delicata che nemmeno la crema è necessaria “.