Sesso di gruppo: la quantità può trasformarsi in qualità

Hai mai fatto una cosa a tre? No? E non lo farai?

Quindi gli eroi delle storie che abbiamo selezionato – non pensavano, non indovinavano e nemmeno potevano immaginare che questo sarebbe accaduto a loro e, soprattutto, come avrebbe cambiato le loro vite.

Quindi, ti offriamo storie con stile "lamour de trois". La loro caratteristica principale è che ognuno può trovarsi nella posizione di uno dei partecipanti nelle situazioni descritte.

Prima storia. "Lui, lei e io"

"Sergei e io ci siamo sposati nel nostro terzo anno, abbiamo vissuto in un ostello e, dopo esserci diplomati all’istituto, abbiamo trovato un lavoro e abbiamo risparmiato quasi tutti i soldi per comprare un appartamento a Mosca. E prima che il nostro amato sogno diventasse realtà, dovevamo vivere a Serpukhov, in un minuscolo appartamento di due stanze con la madre di Seryozha. Prima di allora, il mio rapporto con mia suocera era abbastanza normale. Ci siamo incontrati durante le vacanze, ci siamo sorrisi dolcemente, abbiamo parlato di ogni sorta di sciocchezze. Ma quando abbiamo iniziato a vivere insieme, è stato un inferno totale. Molte donne idolatrano apertamente i loro figli, soprattutto se partoriscono tardi e li crescono senza marito, ma Maria Nikolaevna aveva un amore ipertrofico, solo una patologia: non solo mi spiegava ogni giorno che stavo nutrendo suo figlio in modo errato, che l’ho fatto non servirla abbastanza bene e non gli sto parlando in quel modo, era ancora scontenta del modo in cui io e mio marito facevamo sesso, e considerava suo dovere interferire "processi". In primo luogo ha affermato che "una donna perbene non dovrebbe gemere allo stesso tempo, solo b. e, suppongo, ha dormito con tutto il dormitorio prima di te, e tu, bardana, ti sei sposata". Poi ha cominciato a dire che ero un maniaco, avrei chiamato il suo povero figlio, e quando non poteva soddisfare i miei crescenti appetiti sessuali (cosa che, secondo lei, sarebbe dovuta accadere presto, perché ogni uomo ha un numero rigorosamente definito di eiaculazioni ), Tornerò alla prostituzione, interrotta dal matrimonio. Abbiamo cercato di farlo non solo rapidamente, ma anche in silenzio, ma costantemente il vecchio divano scricchiolante e le pareti sottili "ha ceduto" noi. La suocera ha mostrato miracoli di inventiva, ha cercato di tenere Seryozha in cucina fino a tardi nella conversazione, se ha detto che era stanco e voleva dormire, ha insistito sulla pietà: è vecchia, malata, nessuno ha bisogno, "Certo, hai tempo per la dissolutezza, ma non hai tempo per parlare con tua madre". La situazione raggiunse l’apice quando Maria Nikolaevna annunciò solennemente che voleva curare suo nipote. Il fatto che avessimo problemi di soldi e non potessimo nemmeno avere un gatto non le interessava. Secondo la suocera, per il concepimento "normale" figlia, dovevamo fare l’amore non più di due volte a settimana. Maria Nikolaevna si è comportata come una vera cacciatrice: non appena siamo entrati nella stanza, si è subito precipitata a casa sua, ha spento la TV e ha ascoltato. Non appena il divano scricchiolò più di due volte, si udì un forte grido: "Seryozha! Oggi è solo mercoledì, prima di venerdì è impossibile!" Naturalmente, io e mio marito litigavamo costantemente, il rapporto peggiorava sempre di più, una volta che non riuscivo a sopportarlo e invitavo Maria Nikolaevna ad andare a letto con noi. Ha posto la domanda senza mezzi termini: "o io o questo rettile". Senza aspettare che mio marito scegliesse, ho preparato le mie cose e me ne sono andato. Credo che gli ultimi mesi della mia vita coniugale siano stati i più reali "terzetto", e voglio dire che non ho vissuto niente di più vile".

Seconda storia. "Noi e lui"

"Mio marito ed io siamo andati in viaggio di nozze. C’erano molti posti vuoti e all’inizio eravamo soli nello scompartimento. Abbiamo dormito tutto il giorno, ci siamo allontanati dal rumoroso matrimonio e la sera, riposati e pieni di forza, abbiamo iniziato i giochi d’amore. Abbiamo parlato per un anno e mezzo e, ovviamente, abbiamo fatto sesso prima del matrimonio, ma nel nuovo stato di marito e moglie, non avevamo ancora tempo, abbiamo ottenuto, per così dire, "dalla nave alla palla", o meglio, dal ristorante al treno. Anticipando la prima notte di nozze, si sono infiammati lentamente a vicenda, e finalmente, si è fatto buio, ci siamo preparati per chiudere e. Ecco un compagno di viaggio, un uomo di quaranta o quarantacinque anni. "Va tutto bene, – ho pensato, – aspetteremo fino al sanatorio". Il marito era arrabbiato, ma non ha mostrato la sua mente, il vicino si è rivelato un uomo molto piacevole e intelligente. Abbiamo parlato con lui, mangiato, ci ha offerto cognac, ha bevuto un po ‘, è andato a letto. Misha e io siamo sugli scaffali inferiori, lui è in alto. Non riesco a dormire, e mio marito si agita e si rigira, venti minuti dopo, quando il compagno di viaggio ha iniziato a russare, Misha si è trasferita da me! "Non sopporto, ti voglio!" In generale, sono una ragazza piuttosto timida, non posso camminare su una spiaggia affollata in bikini e mi vergogno dei dottori maschi, e poi improvvisamente faccio sesso di fronte a uno sconosciuto. Misha ha cominciato ad accarezzarmi, ho cercato di resistere, ma dopo un’ora di ostinata lotta ho rinunciato. Ci amiamo, coperti da una coperta, io vengo dal basso – mio marito è in cima, la coperta scivola verso il basso, e improvvisamente ho girato la testa e ho visto che il mio vicino era sveglio e ci guardava. Mi sono bloccato e penso: cosa fare? Dillo a Misha: ci sarà una rissa, è il mio ragazzo, caldo e geloso, ea chi piace quando un uomo sconosciuto ammira tua moglie in un momento così intimo? E poi non so direttamente cosa mi sia successo, in generale mi sono eccitata terribilmente e ho sperimentato il primo orgasmo vaginale della mia vita, ma che! Non riuscii a trattenermi e cominciai a gemere forte, cosa che non era mai accaduta prima. L’orso mi afferra la bocca: "Zitto, sveglia Paul", e io, pensando che lui senta tutto, provo un piacere ancora più forte. Pavel è uscito mentre stavamo ancora dormendo, mio ​​marito non ha imparato nulla, e da allora, per raggiungere un orgasmo, immagino la notte, il treno e gli occhi del nostro vicino".

Terza storia. "Lei, io e lei"

"Mi chiamo Denis, questa storia è accaduta quando avevo 20 anni e la mia ragazza Katya ne ha 18. Katya è malvagia, come un maschiaccio, maliziosa e allegra, ama le compagnie rumorose, le feste, i concerti. Ma una vergine. Una volta hanno cercato di violentarla e da allora ha un complesso: "No, e basta! Non posso, non voglio, non lo farò!" Le chiedo: "Vivrai vergine per tutta la vita??" "No, ma aspettiamo". Ho resistito per più di un anno, appena sfinito. Un amico in qualche modo mi dice: "Cosa stai soffrendo? Bevilo, metti la pornografia più calda, inizierà". E Katya, come me, beveva pochissimo alcol, quindi a volte birra, champagne durante le vacanze. I genitori sono partiti per la dacia, ho invitato la mia amata a visitare "nuovo film da guardare", è venuta, ma non da sola, ma con la sua amica Lena. A quanto ho capito, per l’assicurazione. Beh, non c’è niente da fare, ho deciso che avremmo bevuto qualcosa, poi avremmo mandato Lena fuori e. Ha preparato cocktail per le ragazze, c’era più vodka che succo, ma il gusto non era evidente. Abbiamo bevuto, ci siamo seduti, le ragazze sono diventate insensibili e giochiamo. Mentre Katya e io ci abbracciavamo e ci baciavamo, Lenka ha iniziato a esaminare le cassette e ha trovato del porno. "Oh bello, dice, vediamo". Ho già capito che non sarebbe tornata a casa, ma ho deciso – non spaventoso, andremo in un’altra stanza. Hanno iniziato a guardare, mi sono arrabbiato, suggerito a Katya "vai in camera da letto", e lei non è in nessuna. Mi sono arrabbiato e sono andato in cucina, penso, okay, poi mi ubriacherò di dolore. Ha bevuto un bicchiere, l’altro non prende. Poi appare un’ubriaca Lenka e inizia a tormentarmi. Le ho detto un paio di gentili, è andata in soggiorno, l’ho seguita. Guardo, Lenka si attacca a Katya, e lei sembra essere niente, ricambia. E così mi guardano con una sfida, tipo "sei debole ?! Bene, mi sono unito, sperando di persuadere Katya e di sbarazzarmi ancora di questa Lenka. Non so come sia successo, a quanto pare, finalmente la vodka, "raggiunto", in genere. Ho dormito con entrambi. La mattina mi sveglio – Lena dorme pacificamente sulla mia spalla, ma Katya no – è tornata a casa. La chiamo e lei dice: "Non voglio più vedere te o lei. Mai". E lancia il telefono. Ero così preoccupato, quasi impazzivo, ero in ginocchio davanti alle finestre, chiamato, implorato, ma tutto era inutile. E due mesi dopo Lenka viene da me, piangendo: "Sono incinta, cosa fare?" Ero pronto a pagare l’aborto, ma lei ha resistito: "Ti amo, non posso uccidere tuo figlio". Ho detto che erano affari suoi. Subito dopo sono entrato nell’istituto, ho lasciato la nostra città, ho scoperto che aveva dato alla luce un bambino, l’ho chiamato Denis in mio onore. Una volta arrivato, l’ho incontrata al parco con un passeggino. Si avvicinò per salutarlo e lei prese il ragazzo tra le braccia: "Guarda, questo è tuo padre", sull’orlo delle lacrime nei ruscelli, e gorgoglia e sorride. Quindi mi ha preso nel cuore, mi sono sentito così dispiaciuto per loro. L’ho sposata. E ora gioco con mio figlio, e penso: forse è andato tutto per il meglio? Se non fosse per il porno, non per la vodka e non per tutto il resto, non ci sarebbe il mio Dean Dinich al mondo".

Quarta storia. "Io, lei e lui"

"Quell’anno, il 31 agosto, riuscii ad ottenere una frattura difficile, e quindi con grande gioia persi l’inizio dell’anno accademico all’istituto. Sono venuto, come ricordo ora, all’ostello alle dieci del mattino, vado, penso, dovrò aspettare fino a sera finché tutti i miei amici si saranno radunati e sarà possibile iniziare la festa. Con pensieri così tristi sono salito al mio piano e vedo una ragazza o una visione. Mai prima di quel giorno avevo incontrato una ragazza più bella, le sue gambe erano più magre, i suoi capelli erano più lunghi ei suoi sorrisi erano più affascinanti. Anche lei mi guardò con evidente interesse. Ho chiesto qualcosa, lei ha risposto, parola per parola, mi ha invitato a bere il tè. "Whoa – penso – cosa sono andate le matricole", – mi ha già detto che è una studentessa del primo anno, si chiama Nadia, è una fan di Andrey Gubin e dei gatti persiani. Ha gettato una borsa in camera sua, ha preso da bere, cioccolata, preservativi ed è andato a bere il tè. Quando me l’ha aperto, sono rimasto senza parole. Non era una stanza, ma una specie di museo di Andrey Gubin! In generale, sullo sfondo dei poster di Andrei Gubin, alla musica di Andrei Gubin, abbiamo parlato del lavoro di Andrei Gubin, e avrebbe potuto impazzire! Ho provato a tradurre la conversazione ai gatti, ma non ha funzionato! Poi ho deciso di passare da conversazioni spiacevoli a piacevoli affari e ho ammucchiato Nadia sul letto. Non ha resistito, anzi, ha reagito con entusiasmo. E così, sto facendo l’amore con questa incomparabile bionda dalle gambe lunghe e dai capelli lunghi, lei, mordendosi appassionatamente il labbro, si muove al ritmo dei miei movimenti e sussurra: "Di più, Andrei, oh sì, di più!" Andrebbe tutto bene, solo il mio nome è Vitya. Provo a farla tacere con i baci, ma lei schiva e piega i suoi: "Oh, Andrey. Ho aspettato questo momento da così tanto tempo! Ti ho amato per così tanto tempo. " Avevo la chiara sensazione che eravamo in tre a letto, ma decisi di non prestare attenzione alle sue sciocchezze e di concentrarmi sul processo. Poi i testi sono diventati ancora più interessanti: "Andryusha, ti ricordi, poi, al tuo concerto, ti ho regalato dei fiori e ti ho detto che ti avrei aspettato per sempre, ed eccoti qui con me. Dimmi che mi ami!" – apre gli occhi e mi guarda. Non capivo a chi si stesse rivolgendo, né a me né a Gubin, e rimasi in silenzio. Si è bloccata come un cobra prima del lancio e parla con una tale feroce insistenza: "Dimmi che mi ami!". Ho detto – dove andare? Quindi ha rilasciato: "No! Dici: Nadya, io, Andrey Gubin, ti amo!" A questo punto, ho sentito che il mio corpo aveva funzionato male e tutto quello che voglio fare con una bellezza nuda sdraiata tra le mie braccia è finirla velocemente e dolorosamente. Ho sputato, mi sono vestito e mi sono allontanato dal peccato. Ho parlato ai ragazzi di questo orrore, si è scoperto che tutti si stavano già avvicinando a Nadia e lei ha mandato tutti. "Mi chiedo cosa sia la felicità per me?!" Qui il mio compagno di classe dà: "Vit, e assomigli ad Andrey Gubin!" Dopo questa storia, mi è rimasto un soprannome: Gubin. Alle feste, i ragazzi prendono in giro: "Vitek, raccontaci come tu e Gubin siete stati coinvolti nel sesso di gruppo!", e mi sono rasato la testa e ho lasciato andare la barba per non ricordare a nessuno di nessuno. Tranne me stesso!"

Quinta storia. "Io e loro"

"Ho fatto materiale sugli scambisti: queste sono persone che praticano sesso in quattro, di solito due coppie sposate, o lui, lei e una terza persona (il sesso varia). Ho trovato un sito pertinente su Internet e mi sono presentato come una terza parte alla ricerca di un’azienda. Inoltre, ho parlato con i clienti abituali, ho realizzato il materiale e ho persino ricevuto e speso un compenso per questo. Durante questo periodo è cresciuto "amici di penna", A proposito, ho incontrato molte persone interessanti. A quel punto, avevo già ammesso di essere un tradizionalista normale e di "soggetto" Non ho niente da fare. La gente sospirò, ma si rassegnò. E ora due coppie si incontreranno in territorio neutrale e si guarderanno. E mi invitano – proprio così, siediti, chiacchiera, e devo dire, prima non uscivo per veri incontri – poi non c’era tempo, poi gli incontri non piacevano. "Perchè no?" – Ho deciso e accettato. Una delle feste – Sasha e Yulia erano veterani, e la seconda, Marat e Natasha – erano nuovi arrivati. S&Yu – con questo soprannome i ragazzi parlavano su Internet – sembrava esattamente lo stesso delle fotografie, ma i nuovi hanno presentato una spiacevole sorpresa: si è scoperto che hanno tradito, hanno mostrato la foto di Natasha prima del parto, dopo di che è cambiata molto in peggio. Ma questo non ha interferito con una piacevole conversazione, ci siamo seduti e abbiamo bevuto molto, quindi quando il cameriere ha detto educatamente: "Scusa, stiamo chiudendo", – Sono rimasto terribilmente sbalordito: l’orologio interno è rimasto indietro rispetto ai rintocchi di almeno due ore. Siamo usciti, stavamo in piedi, pensando dove andare oltre, l’anima, come al solito, richiede il prosieguo del banchetto. Decidemmo che Natasha sarebbe tornata a casa dal bambino, e gli altri (cioè io e Marat) accettarono l’offerta di Sasha e Yulia di visitare e bere tequila. Sono rimasto un po ‘sorpreso dal fatto che Natasha abbia lasciato Marat da sola così facilmente, il motivo della sua calma è diventato chiaro dopo la terza porzione di tequila: era gay, e questa è stata una sorpresa solo per me, gli altri lo sapevano. Ci siamo seduti ancora un po ‘, e poi "ragazzi" sono usciti inosservati e sono stati assenti per un periodo piuttosto lungo. "Vorresti andare a vedere? Hai mai visto uomini fare l’amore?" – ha chiesto Natasha. Non vedevo e non sentivo molto il desiderio, ma la curiosità, moltiplicata dall’alcol, ha portato ad un accordo. Lo spettacolo presentato è stato inaspettatamente ammaliante ed esteticamente bello. Mentre ammiravo i ragazzi Natasha è riuscita a spogliarsi, o meglio, si è tolta collant, mutandine, maglione e reggiseno, rimanendo in una gonna. "Sono arrivati!" – mi lampeggiò, ma Nata passò, si sedette sulla testiera di fronte a Marat e allargò le gambe, mostrando un taglio di capelli intimo e ordinato. Marat e Sasha la accarezzarono, ma io mi alzai, li guardai e pensai: "È adorabile!" Ad essere onesti, non so come sarebbe se mi chiedessero di aderire, ma non l’hanno fatto. Al mattino ho avuto una grave sbornia e un odio feroce per tutti i vizi umani. Poi è passato, ma è rimasta una sensazione ambivalente: non so se rallegrarmi o rimpiangere che in questa storia ho avuto il ruolo di un osservatore esterno".

Sesta storia. "Io, lui e lui"

"Dopo un’appassionata storia d’amore durata una settimana, Alexei mi ha invitato a trascorrere il fine settimana insieme a casa sua. Io, senza esitazione, ho accettato. La giornata è trascorsa magnificamente, è arrivata la sera: champagne, candele, cena preparata insieme, senza slacciare le braccia, ci siamo spostati in camera da letto. Siamo stati seguiti dal suo cane Nerone, un sano pastore tedesco. Il cane, come se dovesse esserlo, saltò sul letto. "Questo è il posto di Nerosha, dorme con me. Non interferirà con noi, il letto è matrimoniale, c’è abbastanza spazio per tutti", – Lesha rispose al mio sguardo sconcertato e interrogativo. Mentre stavamo facendo l’amore, il cane si leccava rumorosamente, accompagnandolo con un brutto morso, e quando riuscii ancora ad astrarmi e in un impeto di sentimenti, gemendo, iniziò a grattare la schiena del mio amato – ringhiò minaccioso. "È lui che mi protegge, – spiegò Lesha, – è tutto a posto, Nerone, nessuno mi offende!" Lo volevo davvero "offendere", da quando il piacere è stato rovinato. Su mia richiesta, il cane è stato messo fuori dalla porta, lei si lamentava e si grattava. Quando tutto finì, andammo al bagno, e quando tornammo, vedemmo un pastore rotolare voluttuosamente sul lenzuolo, e dopo la passeggiata non gli lavammo le zampe.. "È pulito!" – Lesha mi ha calmato, ma non ne ero sicuro. Le lenzuola furono sostituite, anche se non sarebbe stato possibile farlo: nel cuore della notte, Nero strisciava sotto le coperte e si sdraiò tra noi. E alle cinque del mattino (a proposito, sabato), Nero, ululando, iniziò a leccare la faccia di Lyosha – era abituato a camminare in questo momento e così svegliò il proprietario. e io allo stesso tempo. In breve, ho simulato una chiamata "dalla mamma" e scappò via sentendosi sopraffatto, assonnato e insoddisfatto. Testardamente non ho risposto alle chiamate di Lesha e non ci siamo più visti".

Articoli simili

  • Come suggerire sottilmente a una ragazza il sesso?

    Kara Danvers, Unsplash Domande intime per una ragazza Sexting. 111 esempi di messaggi di sexting Quando avevo 17-18 anni, non mi preoccupavo di dare un suggerimento a una ragazza….

  • Può esserci amicizia tra un uomo e una donna?

    Può esserci un’amicizia davvero forte tra un uomo e una donna? Sicuramente questa domanda viene spesso posta dagli scolari seduti a una scrivania! Dal momento che no…

  • Promuovere la neurosessualità: perché il cervello è importante per il sesso quanto le gambe per il calcio

    Come il cervello ci costringe a fare sesso e perché a volte lo fa in modi così strani. Hai mai pensato che il sesso lo sia…